Come ottenere il risarcimento danni da incidente stradale mortale

Per ottenere il risarcimento in caso di sinistro stradale mortale bisogna purtroppo affrontare, non solo problematiche legali e articolate, ma soprattutto di vita.

Lo Studio Maria Costa ottiene il risarcimento in poco tempo, grazie alle esperienze e tecniche di gestione maturate negli anni, ma soprattutto assiste la famiglia danneggiata anche in tutti gli altri aspetti, oltre a quelli legali.

Il giusto risarcimento e assistenza medica, psicologica ed economica

Lo Studio offre un’assistenza che non si limita alla richiesta e al conseguimento del giusto risarcimento, ma assicura assistenza medica, psicologica ed economica, grazie a sinergie create tra i diversi enti, per assistere veramente i danneggiati che si trovano in questi drammatici momenti di vita.

Risarcimento danni da incidente stradale mortale, cosa sapere:

Non è così facile reperire informazioni su come ottenere il risarcimento, e purtroppo questo aggrava la situazione già difficile di chi si trova nel dover fare richiesta. Questa tendenza è relativa sia ai grandi sinistri che ai sinistri con danni più lievi. Possiamo facilmente reperire notizie sulle cause di questi sinistri, sul numero, dove sono avvenuti, ma quando parliamo di come gestire la richiesta del risarcimento, di chi avrebbe il diritto di richiederlo, degli importi che sarebbe giusto ottenere, o anche solo sul procedimento in generale, la ricerca diventa più complicata.

Per ottenere il risarcimento nei sinistri stradali gravi o mortali, occorre seguire regole e strade diverse dai sinistri che causano danni più lievi:

  • Chi può avanzare richiesta di risarcimento per il sinistro mortale

    La richiesta di risarcimento può essere avanzata dai prossimi congiunti della persona che ha subito lesioni, ma anche da chi può dimostrare una particolare situazione affettiva intercorrente con la vittima di lesioni.

    Le persone considerate “prossimi congiunti” del danneggiato sono i genitori, fratelli o sorelle e nonni, oltre a coniuge o convivente e figli della vittima.  Nel caso in cui non si abbia questi tipi di legali parentali, sarà necessario dimostrare l’esistenza e la natura del rapporto, la sua stabilità, intesa come non occasionalità e continuità nel tempo, tale da assumere rilevanza al momento di verificazione del fatto illecito.

  • Quando avanzare la richiesta di risarcimento e come iniziare

    Trattandosi di sinistri stradali mortali, sono due le vie che si aprono e che saranno da percorrere allo scopo di ottenere il risarcimento: quella penale e quella civile; è quindi importante iniziare la procedura già dalle prime indagini tecniche e individuare esattamente la dinamica attraverso perizie cinematiche.

  • Cosa fare per non rimanere bloccati nell’iter del risarcimento?

    Il consiglio è quello di non fidarsi subito della propria agenzia assicurativa, ma di confrontare come in qualsiasi altra situazione i servizi offerti e di rivolgersi sempre ai professionisti, per evitare di sostenere costi improvvisi ed elevati e soprattutto, per non trascurarsi durante il periodo di riabilitazione.

Scopri come agiamo e la nostra assistenza

Oppure contattaci! Inserisci i tuoi e ti richiameremo immediatamente per una consulenza sempre gratuita.

1
Contattaci subito per avere una consulenza in diretta
Powered by